Ci vuole talento per essere felici!

Cari amici,
dobbiamo andare avanti, con le nostre vite, con i nostri sogni e con i nostri obiettivi!

Quello che sta accadendo nel mondo ci insegna proprio questo: davanti a problemi insapettati e di cui ancora non abbiamo trovato la soluzione, è bene fermarsi a riflettere, come tutti noi abbiamo fatto, smarriti, in un primo momento, ma poi bisogna reagire, bisogna muoversi e bisogna trovare il modo di farlo in sicurezza, preservando la nostra salute e allo stesso tempo la nostra serenità e il nostro equilibrio.
Perché vi dico questo? Perché anche se a causa di questa pandemia non sappiamo quello che ci aspetta, molte cose continueranno a dipendere da noi. Allora, vi chiedo, perché non approfittare dalla necessità di riprendere in mano le nostre vite per costruire attorno e dentro di noi una normalità più forte di prima e che ci piace di più?
Voi ormai mi conoscete e sapete dove voglio arrivare: voglio aiutarvi a capire che il cambiamento che cercate sta dentro di voi e che se ci sono aspetti della vostra vita che non vi fanno sorridere, che sono causa di angoscia, di insoddisfazione e di frustrazione, e che sono entrati nella vostra normalità al punto da non accorgervi nemmeno che vi fanno male o che sono causa di infelicità, allora dovete guardarvi dentro e capire cosa volete davvero e chi davvero volete essere.


Ho scritto un libro, ormai lo sapete, sul talento e non l’ho fatto per impartire solo nozioni su come scoprire, sviluppare e valorizzare il talento che si nasconde in ognuno di noi, ma soprattutto per trasmettere a tutti la fiducia in se stessi e la consapevolezza che ognuno di noi può realizzarsi, essere appagato, soddisfatto e felice, perché ognuno di noi ha un talento latente, nascosto, innato che è la base sulla quale costruire un progetto di futuro orientato agli obiettivi che ognuno di noi si pone.

Sta a voi, se non lo avete già fatto o se siete curiosi di scoprire quanto ancora potete sorprendervi, scoprire il vostro talento e collegarlo, metterlo al servizio dei vostri obiettivi. Io vi posso aiutare a capire come identificarlo e come utilizzarlo al meglio, ma ripeto, per trovarlo serve vista, cuore e sentimento e a volte anche il coraggio di uscire dalla propria zona di comfort e dai propri schemi.

Insomma, bisogna volerlo, perché, come sapete, “ci vuole talento per essere felici!”

Vi spiegherò tutto nel mio libro che uscirà a breve e che non vedo l’ora di presentarvi di persona! Nel frattempo un grosso abbraccio virtuale!


La vostra Manuela!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare anche

Manuela Campanozzi
Il FLY del Triveneto vola!

Nuovo record per il programma di formazione FLY della Roberto Re Leadership School: formate 1700 persone in soli 65 giorni!

Non dire che…

Non dire che non hai tempo e non hai le energie. Non dire che non hai voglia. Si sincero con te stesso.

Tre nuovi protagonisti

Tre nuovi manager hanno intrapreso con successo un percorso di formazione con la Roberto Re Leadership School…

Condividi sui social

Facebook
LinkedIn
WhatsApp